Digital Direct, il business in un click

E-mail e SMS marketing sono strumenti con il quali ormai marketer e consumatori hanno grande confidenza. Ma, sulla base dell’esperienza maturata, un responsabile marketing, un direttore vendite, un manager della comunicazione che cosa possono ragionevolmente attendersi come ritorno da una campagna strutturata di DEM o di SMS?

Essenzialmente tre cose: Engagement, Conversione, Retention, cioè i 3 macro livelli del cosiddetto funnel.

L’Engagement è il coinvolgimento del cliente o prospect: è il legame, possibilmente forte, che viene a crearsi tra il marchio e la persona. L’Engagement è al tempo stesso l’elemento senza il quale la conversione non si può realizzare e quello che quantifica quanto la comunicazione è efficace. Un CTR (il rapporto tra singoli individui che cliccano il messaggio ricevuto e il numero dei messaggi recapitati, al netto quindi di quelli ritornati per un qualsiasi motivo tecnico) e/o un CTOR (il rapporto tra i click totali e i messaggi effettivamenti aperti) elevati saranno indici di probabilità altrettanto elevate di conversione, in base alla sperimentata relazione diretta tra Engagement (coinvolgimento) e Conversione.

La Conversione, a sua volta, è l’elemento cardine del funnel. È il momento decisivo del processo, quello nel quale il soggetto che riceve il messaggio, cliente o prospect che sia, mette in pratica l’azione che chi ha progettato e realizzato la campagna di comunicazione si è fissato come obiettivo. È ovvio che una buona conversione non è un evento isolato; ogni professionista della vendita sa bene che acquisire un nuovo cliente costa almeno cinque volte di più che mantenerne uno già in portafoglio, ed è qui che entra in gioco il terzo obiettivo di una strategia di Email o di SMS Marketing: la Retention, cioè la capacità di fidelizzare, mantenendoli nel tempo, i clienti acquisiti.

Al netto dei costi inferiori, fidelizzare un cliente genera un circolo virtuoso in termini di ricavi e capacità di diffondere il brand attraverso l’evangelizzazione, cioè il passaparola attivato da clienti soddisfatti che consigliano il marchio nella propria cerchia di conoscenze e tramite i social network.

Addressvitt mette a disposizione dei suoi clienti i suoi oltre sessant’anni di esperienza pianificando campagne di E-Mail Marketing B2B e B2C che sfruttano un database esclusivo composto da oltre 30 milioni di prospect permissionati, auto profilati e geolocalizzati, targettizzandole per sesso, geolocalizzazione, device, sistema operativo, interessi e vertical industry per raggiungere in modo efficace consumatori, clienti e prospect: il tutto inserendole in progetti multicanale per aumentare al massimo l’efficacia dell’approccio e il ritorno sull’investimento.

Share:

Altre risorse

Data Intelligence

Quanto costa usare dati non accurati?

Affrontiamo una triste realtà: i dati sono come le persone, invecchiano. E più invecchiano più perdono la capacità di dare risultati, esattamente… Scopri di più

Direct Marketing

Cold e-mail: cosa sono e perché non sono Spam

Per molti il Cold Emailing è morto, soffocato dallo Spam, e non è più uno strumento efficace per l'outboud marketing. Eppure non… Scopri di più

Data Intelligence

"Chi?" e "Dove?": domande e risposte per un’offerta di successo

Abbiamo tutti sentito parlare delle “Five Ws”, le cinque domande le cui risposte sono la base di qualsiasi processo di raccolta e… Scopri di più