Digital Direct, il business in un click

E-mail e SMS marketing sono strumenti con il quali ormai marketer e consumatori hanno grande confidenza. Ma, sulla base dell’esperienza maturata, un responsabile marketing, un direttore vendite, un manager della comunicazione che cosa possono ragionevolmente attendersi come ritorno da una campagna strutturata di DEM o di SMS?

Essenzialmente tre cose: Engagement, Conversione, Retention, cioè i 3 macro livelli del cosiddetto funnel.

L’Engagement è il coinvolgimento del cliente o prospect: è il legame, possibilmente forte, che viene a crearsi tra il marchio e la persona. L’Engagement è al tempo stesso l’elemento senza il quale la conversione non si può realizzare e quello che quantifica quanto la comunicazione è efficace. Un CTR (il rapporto tra singoli individui che cliccano il messaggio ricevuto e il numero dei messaggi recapitati, al netto quindi di quelli ritornati per un qualsiasi motivo tecnico) e/o un CTOR (il rapporto tra i click totali e i messaggi effettivamenti aperti) elevati saranno indici di probabilità altrettanto elevate di conversione, in base alla sperimentata relazione diretta tra Engagement (coinvolgimento) e Conversione.

La Conversione, a sua volta, è l’elemento cardine del funnel. È il momento decisivo del processo, quello nel quale il soggetto che riceve il messaggio, cliente o prospect che sia, mette in pratica l’azione che chi ha progettato e realizzato la campagna di comunicazione si è fissato come obiettivo. È ovvio che una buona conversione non è un evento isolato; ogni professionista della vendita sa bene che acquisire un nuovo cliente costa almeno cinque volte di più che mantenerne uno già in portafoglio, ed è qui che entra in gioco il terzo obiettivo di una strategia di Email o di SMS Marketing: la Retention, cioè la capacità di fidelizzare, mantenendoli nel tempo, i clienti acquisiti.

Al netto dei costi inferiori, fidelizzare un cliente genera un circolo virtuoso in termini di ricavi e capacità di diffondere il brand attraverso l’evangelizzazione, cioè il passaparola attivato da clienti soddisfatti che consigliano il marchio nella propria cerchia di conoscenze e tramite i social network.

Addressvitt mette a disposizione dei suoi clienti i suoi oltre sessant’anni di esperienza pianificando campagne di E-Mail Marketing B2B e B2C che sfruttano un database esclusivo composto da oltre 30 milioni di prospect permissionati, auto profilati e geolocalizzati, targettizzandole per sesso, geolocalizzazione, device, sistema operativo, interessi e vertical industry per raggiungere in modo efficace consumatori, clienti e prospect: il tutto inserendole in progetti multicanale per aumentare al massimo l’efficacia dell’approccio e il ritorno sull’investimento.

Share:

Altre risorse

Digital Marketing

5 macroscopici errori da non commettere nel Digital Marketing

Gli errori capitano a tutti, dai digital marketer senior agli stagisti alle prime armi. Tuttavia se l'errore è fisiologico, ce ne sono… Scopri di più

Direct Marketing

11 motivi per cui il Direct Mail è ancora fondamentale nell'era digitale

Viviamo in un mondo sempre più digitale e tuttavia alle persone piace ancora ricevere lettere, riviste e cartoline che portano messaggi e… Scopri di più

Mailing Service

The Guardian è il primo quotidiano venduto con involucro biodegradabile

Venerdì 11 gennaio 2019 The Guardian, uno dei principali quotidiani britannici, ha annunciato che la sua edizione del sabato, che oltre al… Scopri di più